• Alessia Prestanti

📚L'origine del male

di Alessandro Pugi


Photo Alessia Prestanti ®2019

Edito da: CTL Editore

⭐️⭐️⭐️⭐️ 4 Stelle


Il male si manifesta in molte forme. Alcune in vista, altre invisibili, nel silenzio, o sotto la pelle degli insospettabili.

In questo giallo la protagonista femminile è il procuratore Elena Banti, una donna “cazzuta”, che vediamo forte e sicura di sé, ma che nasconde un passato misterioso. L’indagine che sta conducendo la riporterà nell’isola Toscana di Sant’Andrea, la sua terra natia dalla quale era fuggita molti anni prima. Orribili e macabri femminicidi stanno scuotendo la tranquilla vita sull’isola e tutti gli indizi fanno pensare che Teresa, una giovane ragazza vittima di stalking, possa essere la prossima. Elena ed il suo team sono decisi a voler salvare Teresa e fermare l’autore dei massacri.


Le pagine scorrono piacevolmente una dopo l’altra e si è ansiosi di procedere nella lettura per sapere come si svilupperanno le indagini. Teresa riuscirà a salvarsi? Chi è il colpevole e perché incide delle lettere sul pube delle vittime? Scoprirete tutto leggendo questo romanzo pieno di suspense. Tuttavia non posso dare cinque stelle per varie motivazioni: la prima è che l’autore si dilunga troppo su dettagli inerenti la polizia italiana e la politica, ciò rallenta solo la narrazione senza dare spessore alla storia. Inoltre non mi ha soddisfatta il finale. Non vi anticipo niente, ma posso dirvi che dopo un intreccio così, mi aspettavo un epilogo meno frettoloso, che desse più spazio ai vari personaggi introdotti lungo il percorso.

L’origine del male pone l’accento su un tema molto attuale, purtroppo, sempre più protagonista delle notizie del giorno come i femminicidi e i delitti passionali spesso preceduti da stalking. È anche un’aperta critica allo Stato, che non ascolta, che guarda e passa, che non dà abbastanza importanza ad una semplice denuncia finché le persone muoiono e non è più possibile difendere nessuno. Qual è realmente il male? Anche chi può realmente cambiare le cose, ma decide di non fare niente ha un suo ruolo in tutto questo.


Citazioni:

“Il dolore non tradisce. Sa quando farsi vivo e credimi... è sempre pronto a farti ricordare il passato.”
“Quando i ricordi sono una minaccia, è più facile dimenticare che rammentare di aver vissuto all’inferno.”

© FlashReview a cura di Alessia Prestanti

28 visualizzazioni
  • Instagram - Bianco Circle
  • Bianco Pinterest Icon
  • Bianco LinkedIn Icon