• Instagram - Bianco Circle
  • Bianco Pinterest Icon
  • Bianco LinkedIn Icon
  • Alessia Prestanti

📚Se solo fosse vero

Aggiornato il: 27 lug 2018

di Marc Levy

Photo Alessia Prestanti ®2017

Edito da:  Bur extra - Rizzoli

⭐️⭐️⭐️ 4 Stelle


Un incontro veramente surreale è alla base di questo romanzo francese (da cui hanno anche fatto un film). Lauren è praticamente morta: il suo corpo giace in coma in ospedale, ma il suo spirito, il fantasma di lei, vive ancora nella sua graziosa casa vittoriana a San Francisco. E Arthur, un giovane architetto, si è appena trasferito lì. I destini dei due giovani si incrociano perché solo Arthur pare vederla. Pian piano, contro ogni legge naturale e umana, i due si innamorano. Un giorno i medici convincono la madre di Lauren a praticare l’eutanasia. Ma Arthur non può certo restare inerme e vuole rapire il corpo della donna amata nella speranza di salvarla. Il romanzo scorre bene e si fa leggere tutto d’un fiato; si rimane conquistati e affascinati da quest’amore soprannaturale ma al contempo reale.


Citazione:

“Se vuoi capire che cosa è un anno di vita, chiedilo a uno studente che è appena stato bocciato all’esame di fine anno. Un mese di vita: parlane con una madre che ha partorito un bimbo prematuro e aspetta che esca dall’incubatrice per stringerlo tra le braccia, sano e salvo. Una settimana: chiedilo a un uomo che lavora in fabbrica o in miniera per nutrire la sua famiglia. Un giorno: domandalo a due innamorati persi che aspettano di vedersi. Un’ora: chiedilo a una persona che soffre di claustrofobia, bloccata in un ascensore. Un secondo: osserva l’espressione di un uomo che è appena scampato a un incidente d’auto. Un millesimo di secondo: chiedilo all’atleta che alle Olimpiadi ha vinto la medaglia d’argento e non quella d’oro per la quale si era allenato tutta la vita.” 

© Flash Review a cura di Alessia Prestanti

0 visualizzazioni